Rai 3

L’arte della parrucca artigianale. Di Dario Migliardi

Dal 1937 questa Bottega Storica di Milano  realizza lavori su misura con capelli naturali di altissima qualità: parrucche, toupet e infoltitori. Creazioni famose anche all’estero.

La fabbrica delle candele. Di Anna Zanconato

Abbiamo visitato un laboratorio specializzato nella realizzazione di candele. Il laboratorio usa metodi di lavorazione tradizionali tra cui uno chiamato “millefiori”, che consiste nel costruire una candela a strati.

Artigiani tappezzieri da più di 70 anni. Di Lorenzo Castelli

Questa settimana abbiamo visitato una storica tappezzeria romana nata più di 70 anni fa. Tramandata di padre in figlio, la bottega vanta lavori di scenografie teatrali e televisive e prestigiosi clienti come il Senato della Repubblica e il Ministero degli Esteri.

Quando la camicia calza a pennello. Di Massimo Latini

A Roma, vicino a Piazza di Spagna, si trova l’atelier di uno dei più bravi maestri camiciai. La sua tradizione è legata alla sapienza della scuola di camiceria romana da cui proviene.

Modena e la grande tradizione del cuoio italiano. Di Lorenzo Castelli

A Modena c’è una bottega dove dal 1979 si lavora il cuoio creando diversi prodotti di qualità. Il pellame che la bottega utilizza è soprattutto la vacchetta (bovino giovane di non più di due anni) ritenuta, fin dai tempi antichi, di grande valore perché elastica e duratura.

La fotografia nell’era digitale. Di Massimo Latini

L’evoluzione della tecnologia digitale ha cambiato molto la professione del fotografo. Per capire quanto, siamo andati a conoscere un maestro della fotografia nel suo laboratorio.

La chitarra che suona il rock. Di Alessandro Ferrara

Questa azienda artigianale toscana produce una quantità molto limitata di chitarre apprezzate da alcuni trai i più grandi chitarristi del mondo. I legni utilizzati provengono tutti dalla zona e per alcuni esemplari viene usato legno ricavato dalle botti di vino.

L’Opera dei Pupi oggi. Di Massimo Latini

Questa compagnia di pupari fondata a Catania nel 1921, rappresenta la più significativa realtà del tradizionale teatro dei pupi di tipo catanese.

Il sarto di Capri. Di Lorenzo Castelli

Quando il titolare di questa storica sartoria artigianale di Capri ha deciso di chiudere la sua attività, suo figlio Michele, dopo aver studiato moda a Milano, ha deciso di tornare sull’isola per dare nuova vita alla bottega di sartoria.

La grande arte del costume. Di Massimo Latini

Questa sartoria veneziana nata negli anni ’80, con sede nel cuore della città, fornisce costumi e vestiti per la lirica, la prosa, il cinema, la televisione e per il Carnevale di Venezia.