Rai 3

Le parole del lavoro, competenza

Competenza
Capacità, autonomia e competenza
Essere competenti è la chiave per poter decidere del proprio futuro, in quanto l’autonomia delle persone passa proprio attraverso la formazione di una competenza, in grado di poter affermare la propria identità attraverso le azioni e quindi anche attraverso il lavoro.
Sapere teorico e pratico
Per essere competenti è necessario collegare il sapere teorico, formato nella scuola e nell’aggiornamento continuo, ed il sapere pratico, formato attraverso il lavoro e l’esperienza. Si tratta di una connessione necessaria e che va fatta in continuazione, se possibile abbinando momenti di formazione teorica e pratica in modo alternato.
Formare: mettere in forma
Formare significa appunto mettere in forma, plasmare. La formazione che porta al lavoro deve essere la conseguenza della formazione della persona , la formazione all’essere è la chiave per la formazione al fare ed il saper fare deve esprimere l’identità profonda di una persona. Questa azione è un percorso che nasce a scuola e che deve proseguire per tutta la vita.
Cum petere. Lavorare insieme
La competenza richiede la capacità di relazione e sempre di più la chiave di volta dell’economia è il gioco di squadra che è richiesto al lavoro. Il capitale sociale e culturale sta alla base della creazione di ricchezza e la competenza è un’ ”andare insieme nella stessa direzione” come vuole la stessa etimologia del termine.
Competenza per competere
Le parole competenza e competizione hanno le stesse radici e sempre di più oggi la capacità di competere dei territori è data dalla capacità di formare e preparare competenze e di rendere quindi competenti le persone. I paesi più forti sono quelli che hanno investito di più in competenze e sviluppo umano.

Comments

Powered by Facebook Comments

Lascia il tuo commento